/ Imperia Città

Imperia Città | 10 febbraio 2024, 08:01

Imperia, Buttu: "Serra Riccò? Coscienti che domenica ci attende una battaglia"

"Questione stadio? Non dipende da squadra o società. Inutile piangersi addosso, guardiamo avanti", spiega il tecnico dei nerazzurri

Imperia, Buttu: "Serra Riccò? Coscienti che domenica ci attende una battaglia"

Nella memoria dei tifosi dell’Imperia sono ancora vivide le immagini del 3-2, in rimonta, realizzato domenica scorsa contro il Campomorone. Una vittoria che ha garantito continuità e primato in classifica alla squadra nerazzurra. Una partita che è forse l’emblema della stagione dell’Imperia.

A testimonianza dell’elevata cifra tecnica dei nerazzurri e anche del grandissimo cuore che ogni domenica mettono in campo vestendo e onorando la maglia nell’anno del centenario.

Voltando pagina, domenica prossima l’insidia si chiama Serra Riccò. Squadra che prende il nome dalla cittadina alle porte di Genova e che è pronta ad accogliere con il coltello fra i denti i ragazzi allenati da mister Pietro Buttu. Ci sarà agonismo oltremodo anche per via di vicissitudini di classifica che attualmente fanno sì che i gialloblu stazionino in zona playout.

“La pazza rimonta di domenica scorsa? Siamo andati sotto 2-0, siamo stati bravi ad accorciare le distanze alla fine del primo tempo - esordisce Pietro Buttu -. Nella seconda frazione di gara siamo entrati in campo con un altro piglio. Il merito della vittoria è da ascrivere a questo gruppo che è sempre sul pezzo, e questo indipendentemente da chi gioca dal primo minuto o da chi entra a partita in corso. Sappiamo dove siamo arrivati fin qui e qual è il nostro obiettivo e non vogliamo mollare. Siamo davanti, il nostro destino dipende solo ed unicamente da noi. E questa per me è una grande cosa”.

“Preparazione settimanale in vista del Serra Riccò? Nel complesso direi che tutto procede secondo i piani, i ragazzi stanno bene e si sono allenati di conseguenza. Loro sono una squadra bella tosta con giocatori di qualità. Non è solo agonismo, come dice qualcuno. Poi, andarli a sfidare sul loro campo sarà ancora più dura. Siamo coscienti del fatto che domenica ci attende una battaglia. D’altra parte, come lo sarà da qui alla fine. Per il Serra Riccò parlano i risultati: domenica vinceva 2-0 a Pietra Ligure (2-2 il finale con il Pietra in rimonta nella seconda frazione di gara ndr). Hanno anche il merito di essere stata l’unica squadra ad avere battuto il Rivasamba a domicilio”.

“Questione stadio con i lavori che procedono a rilento? Sicuramente ci dispiace, ma è dall’inizio dell’anno che va così. Inutile piangersi addosso, guardiamo avanti, al momento giochiamo ad Andora. Noi facciamo del nostro meglio e la situazione stadio non dipende certamente da squadra o società. Certo arrivare a giocare l’ultima in casa sarebbe una bella gratificazione, ma non credo che ci siano né tempi e né modi per disputare l’ultima di campionato al Ciccione. Bisogna essere realisti. La realtà dei fatti è che ci è stato messo a disposizione il campo di Andora ed è lì che giochiamo. Ci siamo adeguati”, conclude Buttu.  

Calogero Fazio

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A FEBBRAIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Telegram Segui il nostro giornale anche su Telegram! Ricevi tutti gli aggiornamenti in tempo reale iscrivendoti gratuitamente. UNISCITI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium