/ Politica

Politica | 08 luglio 2024, 14:56

Arresto Toti, il governatore non pensa a dimettersi ma nel 2025 non si ricandiderà

Dopo il terremoto giudiziario e la bufera politica iniziata due mesi fa il presidente non pensa al consiglio regionale del prossimo anno

Arresto Toti, il governatore non pensa a dimettersi ma nel 2025 non si ricandiderà

Il governatore della Liguria Giovanni Toti non si dimette, ma annuncia che non si ricandiderà per il rinnovo del consiglio regionale del prossimo anno.

In attesa delle decisioni dei giudici se revocare o meno gli arresti domiciliari da Ameglia, a due mesi dal terremoto giudiziario e l’inizio della bufera politica,  il presidente  pensa già al 2025.

Per voce del suo avvocato Stefano Savi ha già tracciato la strada del suo futuro politico. "Quanto alle elezioni, le prossime previste riguardano il rinnovo del Consiglio Regionale, e non possono ritenersi rischio né attuale, vista la distanza di un anno e tre mesi dalla loro celebrazione, né concreto, visto che Giovanni Toti non parteciperà".

E’ quanto ha scritto il legale nella sua riflessione dopo l'udienza al Tribunale del Riesame di questa mattina con la procura che si è espressa in modo non favorevole all’attenuazione della misura cautelare per il governatore della Liguria.

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A LUGLIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Telegram Segui il nostro giornale anche su Telegram! Ricevi tutti gli aggiornamenti in tempo reale iscrivendoti gratuitamente. UNISCITI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium