/ Politica

Politica | 19 giugno 2024, 18:42

Primo consiglio comunale a Cervo, Vernazza: "Tracceremo noi le nostre linee programmatiche"

In capogruppo di 'Uniti per Cervo' apre il primo fronte polemico con la sindaca Cha

Mino Vernazza  con il giovanissimo Iacopo Talladira  neo eletto vice Presidente del consiglio  comunale

Mino Vernazza con il giovanissimo Iacopo Talladira neo eletto vice Presidente del consiglio comunale

Vinte le elezioni, la maggioranza incappa in una strana anomalia, almeno ritenuta tale dall’opposizione. E martedì sera, prima riunione del nuovo consiglio comunale di Cervo, la minoranza non perde l’occasione per rimarcarlo.

La sera dello scorso martedì, infatti, era il momento di votare la convalida degli eletti, procedura  compiuta all’unanimità per passare poi al giuramento del sindaco riconfermato Lina Cha e alla nomina degli assessori.

E, proprio per questo punto all’ordine del giorno, si è levata la voce dell’opposizione di “Uniti per Cervo” guidata da Mino Vernazza. “La scelta degli assessori rientra nelle facoltà del sindaco – ammette e contesta Vernazza - ma non si riesce a comprendere per quale motivo a Walter Norzi, favorito dal maggior numero di voti, sia stato preferito Ettore Chiappori meno votato”.

Una discrasia sorprendente e lesiva della volontà degli elettori. “A nostro parere – continua Vernazza è stata una scelta contro il volere della gente e, quindi, poco rispettosa delle indicazioni popolari”.

La nomina del Presidente dl Consiglio e del Vice, invece, ha messo tutti d’accordo: all’unanimità sono stati eletti la presidente Anna Fraioli per la maggioranza e il suo vice Iacopo Talladira per l’opposizione. Proprio Talladira è il più giovane consigliere dell’assise cittadina e, insieme a Fraioli, rappresentano la gioventù cervese alla guida del consiglio comunale. 

L’ultimo punto in discussione riguardava le linee programmatiche da attuarsi nel corso di questo mandato. “Abbiamo dovuto far notare –  spiega Vernazzache la pratica non ci era stata inviata nei previsti tempi di legge ma consegnata soltanto all’apertura dei lavori consigliari: per evitare il blocco dell’attività abbiamo comunque permesso il proseguimento della riunione avvertendo, però, che, dal prossimo Consiglio non saremo più disposti a tollerare questi comportamenti”.

Un episodio che induce l’opposizione ad assumere strategie originali. “Non avendo potuto esaminare le linee programmatiche della maggioranza – preannuncia ancora Vernazzasiamo obbligati a tracciare le nostre linee per il prossimo quinquennio”.

Un avvertimento che era stato il cavallo di battaglia di “Uniti per Cervo”. “Il nostro costante obiettivo riguarda le mancate realizzazioni della maggioranza – prosegue – Ovvero la manutenzione del litorale adeguato alla vocazione turistica, la cura del verde pubblico e dell’arredo urbano, l’efficienza del servizio idrico e fognario senza dimenticare i servizi comunali più importanti da trasferire nella parte bassa del paese”. 

Ino Gazo

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A LUGLIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium