/ Attualità

Attualità | 23 febbraio 2024, 07:45

Cambia la pagella alla primaria, maestra imperiese in pensione: "Aiutano a non allontanare la realtà dalla vita"

A tre anni dall'introduzione del nuovo sistema di valutazione nella scuola primaria, tornano i giudizi 'ottimo', 'buono', 'discreto'

Cambia la pagella alla primaria, maestra imperiese in pensione: "Aiutano a non allontanare la realtà dalla vita"

Non sempre i passi avanti sono ritenuti positivi. Meglio il ritorno al passato per i giudizi agli alunni della scuola primaria, ovvero delle elementari: dal prossimo anno scolastico sulle pagelle non verrà più comunicato il livello raggiunto con termini quali avanzato, intermedio o in via di prima acquisizione introdotti soltanto tre anni fa.

Si tornerà a emettere giudizi più sintetici e, a parere di Giuseppe Valditara, ministro dell’Istruzione, più facili da capire soprattutto dai più diretti interessati, i genitori.

Allora sul documento consegnato alle famiglie ci sarà evidenziato i termini insufficiente, sufficiente, discreto, buono e ottimo. Con buona pace degli psicologi infantili che hanno già fatto sentire il loro qualificato parere giudicando la novità come negativa, in grado di contribuire allo stress degli alunni in anticipo sui freddi e ansiogeni voti numerici in uso nelle medie superiori.      

“Ai miei tempi usavamo già quelli rimessi in atto dal prossimo anno – precisa un’insegnante elementare ormai in pensioneE non mi risulta ci fossero problemi o si verificassero situazioni di disagio psicologico negli alunni o tantomeno nelle famiglie”.

Insomma, l’atmosfera è forse esageratamente protettiva nei confronti dei giovanissimi.

Ripeto che non ricordo nessun alunno traumatizzato da un giudizio negativo – conferma la maestra I voti di allora in vigore fino a tre anni fa esprimevano in modo semplice e comprensibile la situazione scolastica del ragazzo. In fondo era l’occasione per affrontare la realtà che, prima o poi, si sarebbe presentata. Adesso, invece, mi sembra che si stia troppo attenti ad allontanare la realtà della vita”.   

Ino Gazo

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A APRILE?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Telegram Segui il nostro giornale anche su Telegram! Ricevi tutti gli aggiornamenti in tempo reale iscrivendoti gratuitamente. UNISCITI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium