/ Calcio

Calcio | 07 luglio 2024, 07:45

Imperia calcio, raduno il 29 luglio ancora da svelare la sede del ritiro

Le prime parole in neroazzurro derl neo direttore generale Matthew Scuffi. La rosa comincia a prendere forma, tra conferme, nuovi innesti e obiettivi

Imperia calcio, raduno il 29 luglio ancora da svelare la sede del ritiro

Comincerà a fine mese la stagione sportiva dell'Imperia, quella del ritorno in serie D dopo due anni. Il raduno sarà lunedì 29 luglio, dopo di che dovrà cominciare il ritiro la cui location è ancora da svelare.

Proprio nella giornata di ieri è arrivata l'ufficialità delle cariche di Matthew Scuffi: sarà direttore generale e si occuperà di prima squadra e Juniores. "È per me una enorme soddisfazione essere in questa piazza con una storia gloriosa alle spalle, sperando di poter costruire insieme altre belle pagine importanti".

"Abbiamo puntato sulla continuità, confermando mister Buttu e gran parte del gruppo dello scorso anno con tanti ragazzi che meritano di fare la D, alcuni di loro già l'hanno fatta, e puntiamo molto anche sulla territorialità. Vogliamo gente che lotti per questa maglia. Nei prossimi giorni arriveranno altre ufficialità di giocatori: prima squadra e juniores viaggeranno di pari passo, in modo da creare una base importante per gli anni a venire, senza dimenticarci che per questa stagione l'obiettivo è senza dubbio il mantenimento della categoria" queste le parole di Scuffi dopo la nomina ufficiale del suo nuovo incarico.

Dunque, prima del ritiro, ci saranno ancora tre settimane di tempo per poter consegnare al confermato tecnico Pietro Buttu una rosa il più completa e competitiva possibile, già composta dai tanti nomi confermati dallo scorso trionfale torneo di Eccellenza, come quelli di Giglio, Scalzi, Costantini, Scarrone, Gandolfo, Castagna, Ravoncoli, Garibbo e Cassata. A loro si aggiungono le ufficialità degli innesti di Di Salvatore, un ritorno in nerazzurro per lui, e il giovane Monaco prelevato dal Castrovillari. Altri nomi sono già sul taccuino della dirigenza, che sta sondando il terreno per i fratelli Graziani, Totaro, Jebbar e Fatnassi (per questi ultimi due sarebbe un ritorno in nerazzurro).

Una dirigenza che da qui a breve potrebbe vivere un cambio importante al vertice: la carica di presidente potrebbe passare a Fabio Ramoino, con Fabrizio Gramondo e Daniele Ciccione che pur cambiando mansioni resterebbero a comporre la triade di proprietà del club.

Dalla triade consolidata al tridente di new entry, con Scuffi assieme ad Alessandro De Rose e Gianluca Greco ad occuparsi di prima squadra e juniores. Un'ossatura che cambia pelle, pur senza perdere pezzi anzi acquistandone di nuovi, con l'intento di disputare al meglio e con il miglior profilo possibile a tutti i livelli la stagione sportiva che verrà.

 

Federico Bruzzese

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A LUGLIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium