/ Politica

Politica | 27 giugno 2024, 11:34

Consiglio comunale a Diano Marina, Parrella: "Preoccupati per il destino della scuola di Villa Scarsella"

Il commento dei consiglieri di Diano Domani dopo la seduta di ieri sera

Consiglio comunale a Diano Marina, Parrella: "Preoccupati per il destino della scuola di Villa Scarsella"

"Pur riunendosi troppo raramente, il consiglio comunale resta sempre la sede deputata ad affrontare le tematiche più importanti per la nostra città", commentano i consiglieri del gruppo Diano Domani, Francesco Parrella e Micaela Cavalleri, a margine della seduta di ieri sera.

"Siamo dunque orgogliosi di avere portato alla luce, temi di assoluta importanza e attualità. Secondo quanto risposto dall’Amministrazione alle nostre richieste rimaniamo però fortemente preoccupati per il destino della scuola di Villa Scarsella e della sistemazione per il prossimo anno scolastico di un ulteriore centinaio di ragazzi nel fatiscente plesso di via Biancheri.

Siamo contenti che, dopo anni di nostre sollecitazioni, l’Asl abbia deciso finalmente di riaprire l’ambulatorio medico per turisti; siamo attenti alle modifiche nel progetto della pista ciclabile perché i lavori, che già dovranno subire la sciagurata uscita dall’ex sedime nel centro cittadino, garantiscano un maggiore fruibilità di tante aree oggi dismesse della nostra città e siamo infine indignati per le condizioni di degrado dei nostri cimiteri, oggetto di una vergognosa gestione da parte dell’Amministrazione e in particolare del vicesindaco Manitta che, oltre a non aver mai preso la parola in consiglio e seppur abbia soltanto un paio di deleghe “leggere”, sta dimostrando tutta la sua pochezza amministrativa, della quale noi purtroppo sospettavamo da inizio legislatura.

Per i punti portati dalla Maggioranza siamo orgogliosi che, dimostrando il nostro spirito critico ma sempre collaborativo, siano stati accolti i nostri emendamenti al Regolamento sugli oggetti rinvenuti mentre ci siamo astenuti sulla variazione di bilancio che destina fondi a progetti secondo noi carenti e sbagliati, come quello assurdo che vede ancora chiuso il parco giochi di via Campodonico nel quale, al posto delle aiuole che la Gm non è mai stata in grado di manutenere efficacemente, verrà posato un prato di erba sintetica: una vergogna per Diano Marina, un fallimento evidente per chi gestisce il verde pubblico". 

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A LUGLIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium