/ Politica

Politica | 08 febbraio 2024, 16:14

"Profondo blu" per le strade di Imperia, monta la protesta e il Pd lancia la petizione

La mozione verrà discussa lunedì 12 febbraio in consiglio comunale

"Profondo blu" per le strade di Imperia, monta la protesta e il Pd lancia la petizione

La vicenda dei 491 parcheggi che stanno passando da sosta libera a pagamento pare palesemente essere sfuggita di mano all'amministrazione. All'opposizione delle minoranze ed alla mozione, firmata anche dai consiglieri PD Verda e Bellotti e che sarà discussa lunedì 12 febbraio in consiglio comunale, si è aggiunta la protesta dei cittadini - costituiti in comitato con raccolta firme per la revoca del provvedimento - e dei commercianti. 

"Il PD imperiese ha contestato da subito e nel merito il provvedimento ed oggi invita, anche tramite la propria newsletter, i propri iscritti e aderenti a firmare la petizione del comitato anche se, per non politicizzare la vicenda, non organizzerà banchetti o punti di raccolta", scrivono i consiglieri del gruppo Partito Democratico Edoardo Verda e Deborah Bellotti.

"Riteniamo inoltre un vera e propria provocazione e una sfida ai cittadini procedere alla tracciatura dei "parcheggi blu" in tempi strettissimi, con il corollario di multe e rimozioni, andando alla discussione di un tema di tale rilievo "a cose fatte". Un "modus operandi" aggravato dallo scherno del Sindaco che dice di non aver sentito le proteste.

Tuttavia dobbiamo andare oltre e chiederci il perché di questa scelta contestata ed apparentemente "suicida". Ovviamente le considerazioni addotte a difesa del provvedimento - riduciamo la CO2 in atmosfera, creiamo una rotazione degli stalli, i soldi servono a migliorare la viabilità - sono solo puerili scuse.

Questa amministrazione ha progetti costosi e ridondanti - il pulmino a guida autonoma solo per fare un esempio - e una crescente propensione a spendere (e molto) per eventi e interventi faraonici la cui gestione è costosissima. Quindi ha un bisogno crescente di soldi e di soldi freschi. Da qui il proliferare degli autovelox e la "trovata" dei parcheggi a pagamento che, insieme, sottraggono alle tasche dei cittadini circa 5 milioni di euro l'anno. Insomma, la nave che vola dell'evento per i 100 anni di Imperia ed altre trovate simili - o peggio, in futuro, la gestione del famoso pulmino a guida autonoma - le paghiamo con i nuovi parcheggi blu.

Temiamo però che lunedì prossimo in consiglio comunale non voleranno navi ma altro e non crediamo ci saranno applausi.

E vedremo se questa volta il sig. Sindaco sentirà le proteste dei cittadini".

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A FEBBRAIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Telegram Segui il nostro giornale anche su Telegram! Ricevi tutti gli aggiornamenti in tempo reale iscrivendoti gratuitamente. UNISCITI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium