/ Attualità

Attualità | 29 settembre 2023, 15:36

Centro del riuso a Imperia, dubbi e preoccupazioni dei residenti di viale Europa

Marco Angeloni: "Non siamo contrari all'attività, ma riteniamo che questo non sia il luogo adatto"

Centro del riuso a Imperia, dubbi e preoccupazioni dei residenti di viale Europa

Durante il consiglio comunale del 27 settembre è stato approvato, con 19 voti favorevoli e 9 astenuti, il regolamento del nuovo centro di riuso che avrà sede in viale Europa a Castelvecchio.

La discussione si è svolta non senza qualche tensione riguardante soprattutto la scelta del luogo dove avrà sede il centro, ritenuta da diversi consiglieri non adatta, non solo per la vicinanza a una scuola materna, ma anche perché andrebbe a inserirsi in un quartiere che già presenta diverse criticità.

Pino Camiolo, del gruppo Insieme e presidente del Circolo di Castelvecchio, che si è astenuto in sede di voto, ha espresso le proprie preoccupazioni: “Non si può essere contrari al centro del riuso, è una grande conquista, ma ciò che desta perplessità è l’ubicazione: una zona densamente popolata, sottostante una scuola materna, con la scarsità assoluta di parcheggi e proprio accanto a quell’obbrobrio che risponde al nome di ‘giro dei galli’ dove, nonostante l’ordinanza del sindaco dell’aprile scorso, nulla si è mosso ed è rimasto un edificio fatiscente, pericoloso, una discarica a cielo aperto”.

Camiolo e la consigliera del Gruppo Misto Laura Amoretti hanno anche ricordato che: “La delibera del Consiglio Regionale della Liguria n. 954/2018 segnala che dovranno essere ritenuti preferenziali siti coerenti al comma 1bis dell'articolo 180bis del d.lgs 152/2006: un centro del riuso sito entro e comunque presso i centri di raccolta comunali dei rifiuti urbani possibilmente con ingresso comune, favorisce una migliore intercettazione delle utenze e l'interconnessione della gestione permettendo una migliore sensibilizzazione dell’utenza".

I dubbi sono stati liquidati dal vicesindaco Giuseppe Fossati, relatore della pratica, come legati alla sindrome del ‘not in my backyard’: "Bellissimo progetto, ma non se viene fatto vicino a casa mia” e ricordando che: ”Non devono esserci preoccupazioni: non è una discarica, ma un magazzino dove vengono conferiti dei beni riutilizzabili che vengono messi a disposizione della comunità, un progetto con un alto valore sociale”.

I residenti della zona condividono le preoccupazioni espresse in consiglio comunale, Mario De Marco, vicepresidente Circolo Castelvecchio spiega: “Non siamo contrari all’attività, è sicuramente un servizio utile alla comunità, ma questa è una zona dove non ci sono parcheggi e soprattutto vogliamo che sia garantita la sicurezza”.

Diversi i dubbi anche di Marco Angeloni, portavoce di altri residenti: “Abbiamo diverse domande, a cui ci aspettiamo una risposta da parte dell’Amministrazione: La struttura è idonea a garantire la sicurezza dell’asilo adiacente? Ci saranno controlli dei vigili del fuoco, dato che ospiterà materiale infiammabile? Chi ci assicura che le telecamere riprendano solamente il perimetro del centro e non le case o i bambini della scuola? La soletta del centro è adeguata a sostenere i carichi a cui sarà sottoposta? Ci sono le adeguate uscite di sicurezza? Le porte interne sono a norma?”.

Sicuramente i residenti sono esasperati da un contesto che presenta forti criticità: “In questo luogo manca un controllo da parte delle istituzioni -prosegue Angeloni- oltre al ‘giro dei galli’, proprio a poca distanza dall’asilo si trova una casa fatiscente, abbandonata da anni e usata come discarica o dormitorio. Qui sotto  strada c’ è un magazzino, proprietà del Comune, dove sono ammassati materiali da ufficio. 

Non siamo contrari al centro del riuso, ma riteniamo che questo non sia il luogo adatto”.

Sara Balestra

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A APRILE?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Telegram Segui il nostro giornale anche su Telegram! Ricevi tutti gli aggiornamenti in tempo reale iscrivendoti gratuitamente. UNISCITI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium