/ Politica

Politica | 04 febbraio 2023, 12:54

Diano Marina: parcheggi gratuiti a gennaio, l'opposizione "Avete preso in giro i cittadini"

"La verità è che la Gm, secondo noi, non è all’altezza dei tanti compiti affidati e l’Amministrazione, chissà perché, continua invece a decantarne i meriti e ad assecondare qualsiasi richiesta, come quella di diminuire il canone di ben 60mila euro"

Diano Marina: parcheggi gratuiti a gennaio, l'opposizione "Avete preso in giro i cittadini"

A Diano Marina, il gruppo consigliare di Diano Domani, ha chiesto conto all'amministrazione del sindaco Za Garibaldi sui parcheggi blu gratuiti a gennaio. "Avete preso in giro i cittadini. - denunciano senza mezzi termini dall'opposizione - Non esisteva un affidamento altro che per venire incontro alle attività commerciali durante il periodo dei saldi".

"La convenzione con la GM era scaduta il 31 dicembre 2022 ed è stata portata in consiglio soltanto lunedì scorso con decorrenza 1° febbraio 2023 quindi il motivo della gratuità risiedeva nel fatto che l’Amministrazione non aveva soggetti deputati ad incassare i proventi dei parcheggi blu e non come volevano far credere, un gesto di cortesia nei confronti dei clienti degli esercizi commerciali. Il pressapochismo di questa Amministrazione non ha limiti e lo verifichiamo di continuo ma non si può accettare che vengano raccontate ai cittadini, ai commercianti ed alle associazioni che li rappresentano cose non vere" - proseguono da Diano Domani.

"La Gm si continuerà dunque ad occupare della gestione delle aree di sosta a pagamento site sul territorio comunale. Si tratta di 260 parcheggi, il cui pagamento sarà previsto per 9 ore giornaliere alla cifra di € 1,50 all’ora, ed il nuovo contratto scadrà nel 2024. Il corrispettivo che la società verserà al comune, tuttavia, scenderà dai 210.000 euro dell’affidamento precedente ai previsti 150.000 euro inseriti nella nuova convenzione. In merito a questo ci chiediamo: è il Comune che controlla la Gm o viceversa? - chiedono - Il potenziale incasso degli stalli di sosta oggetto dell’affidamento è di oltre 1 milione e 200mila euro, come si fa a chiedere un canone di sole 150mila euro, aggiungendo peraltro un compenso di 4,95€ su ogni sanzione emessa? La verità è che la Gm, secondo noi, non è all’altezza dei tanti compiti affidati e l’Amministrazione, chissà perché, continua invece a decantarne i meriti e ad assecondare qualsiasi richiesta, come quella di diminuire il canone di ben 60mila euro".

"Infine stiamo ancora aspettando la convocazione di un consiglio comunale ad hoc sulla GM, come più volte promesso da Za Garibaldi, e saremo pronti con motivazioni oggettive e considerazioni come sempre argomentate a provare la mediocrità della gestione attuale ed a chiedere che dopo 11 anni, un periodo di tempo enorme, si cambi registro. Nell’interesse esclusivo dei cittadini" - concludono da Diano Domani.

C.S.

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A MARZO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Telegram Segui il nostro giornale anche su Telegram! Ricevi tutti gli aggiornamenti in tempo reale iscrivendoti gratuitamente. UNISCITI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium