/ Cronaca

Cronaca | 10 luglio 2024, 18:45

Estate, tempo di vacanze, imperiesi nel mirino degli hacker

Anche le piattaforma per le prenotazioni di camere d’albergo, diventano una trappola in rete

Estate, tempo di vacanze, imperiesi nel mirino degli hacker

I criminali informatici sanno sempre approfittare dell’evoluzione continua della tecnologia per creare delle opzioni efficaci che catturino l’attenzione del popolo del web.

Non solo i social, ma anche le piattaforme digitali sono un mezzo per mettere in pratica le loro strategie per ingannare gli utenti che corrono il rischio di ritrovarsi con i conti svuotati.

Estate, tempo di vacanze, e anche le piattaforma per le prenotazioni di camere d’albergo e case vacanza, sono prese di mira dagli hacker, In queste settimane in cui molti iniziano a pensare alle ferie moltissimi utenti dell’Imperiese hanno segnalato qualcosa di strano. “Ho prenotato on line una camera per la nostra prossima vacanza in Sardegna – racconta Fabio L., -  ma è successo qualcosa di strano. Ho ricevuto un messaggio in cui l’hotel ci avvisa che il nostro pagamento non è andato a buon fine e che dovemo inserire nuovamente i dati della nostra carta di credito, cliccando all’apposito link. Se non lo facevo al più presto la prenotazione sarebbe andata persa. Ma non mi sono fidato e ho bloccato tutto”.

La polizia postale avverte infatti che cliccando sul link si arriva su una pagina che sembra in tutto e per tutto quella reale, ma altro non è che un sito clone. Ed è fatto così bene, che all’interno ci sono tutti i dati della nostra prenotazione, la data di arrivo e partenza e persino l’importo esatto da pagare. 

Naturalmente quel messaggio non arriva davvero dall’hotel, né dalla piattaforma, ma cadere nella trappola è molto facile, perché il messaggio arriva spesso proprio nella vera chat della piattaforma delle prenotazioni on line, non facendoci dubitare neanche per un istante che il mittente sia inaffidabile. 

Dunque si tratta della più classica delle truffe informatiche, la più usata per rubare l’identità. Il phishing è l’attacco attraverso e-mail false, o sms e in quel caso prende il nome di smishing, che servono ad attirare le vittime. Phishing, infatti, viene proprio dal verbo inglese to fish, pescare.  Il momento in cui si compie la truffa è proprio quello in cui l’utente accede al finto sito, effettuando un login o inserendo i dati, che vengono archiviati all’interno dei database degli hacker. 

E’ bene dunque non cliccare mai su link o allegati ricevuti via mail o sms e non rispondere mai ad un messaggio in cui ci vengono chieste password o qualsiasi altra credenziale di sicurezza.  Non fornire dati personali se non direttamente sul sito o sull’app ufficiale del sito di prenotazioni. 

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A LUGLIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Telegram Segui il nostro giornale anche su Telegram! Ricevi tutti gli aggiornamenti in tempo reale iscrivendoti gratuitamente. UNISCITI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium