/ Eventi

Eventi | 09 luglio 2024, 07:45

Torna a vivere il Cavour di Imperia: test con due proiezioni cinematografiche (foto)

Quattro milioni e 400 mila euro il totale della spesa sostenuta da Palazzo civico

Torna a vivere il Cavour di Imperia: test con due proiezioni cinematografiche (foto)

Centinaia di occhi puntati ieri sera sul maxischermo del teatro Cavour che dopo quasi dieci anni ha riaperto ieri i battenti al pubblico con due spettacoli cinematografici gratuiti. Quattro milioni e 400 mila euro totale il totale della spesa sostenuta da Palazzo civico per riportare agli antichi fasti il teatro cittadino,  di cui circa 2,5 di finanziamenti esterni (Europa, Regione, Pnrr) e poco meno di due di fondi interni.

"Si è parlato spesso delle cifre investite per i lavori. Credo che i cittadini possano dirsi orgogliosi di vivere in una città che mette in cima alle proprie priorità gli investimenti per le strutture culturali, come già avvenuto per i musei. Ogni euro speso per la Cultura è un euro speso per il futuro della nostra comunità”, sottolinea l'assessora alla Cultura Marcella Roggero.

"Dal punto di vista architettonico -sottolinea Roggerosono stati realizzati interventi di recupero e adeguamento funzionale, sono stati realizzati  interventi di recupero filologico per riportare elementi e decori, quali la facciata e il foyer, all’aspetto originario ottocentesco. In sala sono state sostitute tutte le poltrone, sia in platea che in galleriaInfine, si è proceduto al rinnovamento di tutte  le attrezzature scenotecniche del palco e delle luci e dell’aggiunta di quelle cinematografiche, dotando il teatro delle più recenti tecnologie audiovisive".

Curiosità nel pubblico accorso per assistere ai due spettacoli cinematografici ha suscitato la nuova buca meccanizzata, che permetterà di lavorare su tre livelli, potendo così sia ospitare l’orchestra che fungere da ampliamento della superficie dello stage.

In precedenza era già stato tagliato il nastro del Ridotto insieme a tutti i locali che lo circondano, riaperto dopo i lavori complessivi di restauro, recupero filologico, arredamento e adeguamento normativo che hanno interessato i piani superiori della struttura di via Cascione, chiuso nel 2015 per motivi di sicurezza. 

Le lavorazioni effettuate nel Ridotto e nei locali attigui comprendono il consolidamento della volta del salone Ottocentesco, il restauro del mobilio storico, l'acquisto di nuovi arredi per gli uffici e la foresteria, il rifacimento degli infissi, la predisposizione di un moderno impianto audio-video, l'inserimento dei tendaggi, il restauro dei pavimenti e la manutenzione dell'impianto elettrico e delle luci.

Il Ridotto, restaurato e riportato al suo antico splendore, tornerà ad ospitare eventi di pregio, conferenze, incontri e presentazioni, contribuendo a arricchire le opzioni di location per matrimoni disponibili nella nostra città. Inoltre, la nuova sede degli Amici della Lirica e gli uffici del Teatro garantiranno un utilizzo dinamico e vivace di questo spazio culturale, insieme alla Sala Danza. 

Ulteriori spazi recuperati sono destinati a foresteria, costituendo un completamento per stabilire migliori sinergie con compagnie operanti nell'ambito dello spettacolo, comprese possibili forme di produzione che richiedessero periodi di permanenza per prove, stage e laboratori.

La riapertura del Cavour coincide con la conclusione degli interventi del primo lotto di riqualificazione del Polivalente inaugurato sempre a Porto Maurizio domenica sera

Diego David

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A LUGLIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Telegram Segui il nostro giornale anche su Telegram! Ricevi tutti gli aggiornamenti in tempo reale iscrivendoti gratuitamente. UNISCITI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium