/ Eventi

Eventi | 17 giugno 2024, 11:33

A Diano Castello si conclude il corso di teatro di Vittorio Capotorto: due pièce in scena

“La saponificatrice” di Aldo Nicolaj e “Miseria bella” di Peppino De Filippo alle 21 al teatro Concordia

A Diano Castello si conclude il corso di teatro di Vittorio Capotorto: due pièce in scena

Domani si conclude il Corso di teatro:per Vittorio Capotorto, direttore artistico e regista di “Abracadabra” è stata una bellissima esperienza per tradurre la sua vita professionale negli Stati Uniti nel Teatro Concordia di Diano Castello.

Capotorto, infatti, lo scorso anno si è trasferito a Imperia da New York dove ha gestito teatri come attore e regista per vent’anni.

Domani sera (ore 21 con ingresso libero) alla ribalta, per l’esame di fine lezioni, i testi de “La saponificatrice” di Aldo Nicolaj e “Miseria bella” di Peppino De Filippo interpretati da Claudia Signoretti, Massimo Galleano, Dante Borzi, Stella Presta, Jet Van Wieringen e Carlo Borreo.

Il corso denominato “Il mondo del teatro” è stato voluto e supportato da Romano Damonte, sindaco di Diano Castello, che ha visto fremere di vita ed entusiasmo il Teatro Concordia mentre l’attività teatrale, inoltre, è stata prodotta tramite l’associazione no-profit Abracadabra costituita nel 2023 al fine di svolgere iniziative culturali nel capoluogo rivierasco e in provincia con il progetto di riavvicinare al teatro antichi e nuovi spettatori.

Quando sono arrivato qui – racconta Capotorto – e considerate le produzioni teatrali presenti sul territorio, abbiamo scelto di mettere in scena testi popolari come 'Dolore sotto chiave” di Eduardo De Filippo e, a seguire, opere di Aldo Nicolaj, straordinario autore poco conosciuto”.

Per il regista pugliese De Filippo è sempre stato la sua figura di riferimento culturale e anche reale soprattutto da quando si era presentato a Mola di Bari nel 1970 per dirigerlo proprio nel “Dolore sotto chiave”. E da settembre l’attività proseguirà con nuovi testi e nuovi attori.

Da fine estate – conclude – avremo una produzione al mese con titoli quali 'Madonna mia!', 'Incredibile ma vero', 'Ah, l’amore' e con 'La rivolta del Rosso andrà in scena soprattutto con ragazzi mentre gli autori si arricchiranno  della firma prestigiosa di Dacia Maraini”.  

Ino Gazo

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A LUGLIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium