/ Cronaca

Cronaca | 08 febbraio 2024, 13:06

A Villa Faraldi branco di lupi tiene sotto scacco una fattoria, già divorati quattro pony

L'ultimo assalto la scorsa notte, "lo hanno divorato orrendamente era in un gruppo di tre che ora sono in due"

A Villa Faraldi branco di lupi tiene sotto scacco una fattoria, già divorati quattro pony

Il lupo cattivo non è soltanto nelle favole. Anzi, per Alice Ardoino non è un solitario ma è inun branco di bestie fameliche. E nella frazione di Tovo Faraldi, dove abita, vive e cura con estrema passione pony e cavalli che, finora, hanno “offerto” alla fame dei lupi ben quattro vittime.

L’ultimo pony lo hanno divorato orrendamente la scorsa notte, era in un gruppo di tre che ora sono in due – racconta – Sono qui da dieci anni e allora i lupi non c’erano mentre adesso sono diventati un problema, anzi un pericolo per animali e, di questo passo, anche per le persone”.

Nei trascorsi dieci anni Alice ha creato il proprio terreno prima incolto e abbandonato in un’area adatta ad ospitare i suoi animali con cui vive in affettuosa simbiosi. “Sono disperata – ammette – Non so cosa fare, non mi stupisco più di nulla, i lupi scorrazzano senza limiti, sbranano i pony di notte ma anche all’alba mentre nessuno fa niente per contenere un fenomeno in grado di mettere a rischio gli allevamenti e, ripeto, anche le persone”.

La sua proprietà è protetta con cavi elettrificati a norma di legge che, purtroppo, non sono sufficienti a tenere lontani quelle bestie selvatiche. “Anche oggi è arrivata la Vigilanza regionale per accertare l’accaduto, così io posso richiedere i danni ma, dopo, non succede niente mentre non ricordo di aver fatto un giorno di ferie”.

Infatti Alice vive con e per i suoi pony e i suoi cavalli pur senza utilizzarli in lavori pesanti, neppure nei maneggi.

I miei amici a quattro zampe – premette – li porto nelle fattorie didattiche, nei giardini, nelle proprietà private che li richiedono: finché non verrà ridotto il livello di protezione dei lupi, rischio di dover abbandonare la mia attività per mancanza di pony e cavalli divorati”.

Alcuni degli animali della Ardoino è stato affidato alla fattoria di un’amica, al riparo dalle stragi dei predatori. “Sono amica e vicina di Alice – spiega Martina Manoni Sono a Riva Faraldi, due passi dal centro dianese, e qui i lupi non hanno il coraggio di avventurarsi”.

Ma non è improbabile che il problema si verifichi anche lì. “Lo Stato deve interessarsi di questo grave fenomeno – conclude – non sono fatti accettabili anche per le possibili conseguenze future: le fototrappole dimostrano come i lupi si fanno vedere dopo pochi minuti dal nostro passaggio. Non esagero se penso che possano aggredire una persona”. 

Ino Gazo

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A FEBBRAIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Telegram Segui il nostro giornale anche su Telegram! Ricevi tutti gli aggiornamenti in tempo reale iscrivendoti gratuitamente. UNISCITI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium