/ Cronaca

Cronaca | 08 giugno 2024, 11:09

Tentato omicidio dopo la discoteca, scatta anche il Daspo per i tre ragazzi coinvolti

Il ventiduenne sospettato di aver accoltellato il rivale dopo una lite scoppiata per futili motivi è in carcere

Tentato omicidio dopo la discoteca, scatta anche il Daspo per i tre ragazzi coinvolti

Pugno di ferro del questore di Imperia Andrea Lo Iacono contro la “malamovida”.

Dopo l’accoltellamento di un trentatrenne la settimana scorsa ora sono stati notificati tre “Divieti di accesso alle aree urbane” e quattro avvisi orali nei confronti di un gruppo di ragazzi italiani, di origine albanese, individuati dalla squadra mobile come responsabili del  del tentato omicidio nei pressi del KoKo Beach

La misura prevede il divieto per i tre di accedere per la durata di due anni in alcuni locali di pubblico intrattenimento della città nella fascia oraria compresa tra le ore 19 e le 6, nonché l’obbligo di firma per un anno presso un posto di polizia durante le giornate di sabato e domenica. I tre sono stati "avvisati" anche oralmente, in altre parole sono avvertiti che "in caso di inadempienza verrà applicata a loro carico una misura più grave".

Il provvedimento è stato emanato a seguito dei necessari accertamenti di polizia giudiziaria e considerata la sussistenza di effettive e concrete ragioni di sicurezza "Lo stesso si è reso necessario in considerazione della pericolosità sociale dei tre, i quali, già gravati da precedenti di polizia, sono stati denunciati per il reato di tentato omicidio commesso in ore notturne nei pressi di una discoteca e considerata la sussistenza di effettive e concrete ragioni di sicurezza, oltre al rischio di reiterazione di reati della stessa specie", spiegano dalla questura.

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A GIUGNO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Telegram Segui il nostro giornale anche su Telegram! Ricevi tutti gli aggiornamenti in tempo reale iscrivendoti gratuitamente. UNISCITI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium