/ Attualità

Attualità | 11 giugno 2024, 10:28

Una Voce per tutti. Da La Spezia a New York per cucinare le casarecce al pesto per i delegati Onu

Una bella esperienza per i ragazzi di Luna Blu, cooperativa associata ad Angsa l'Associazione Nazionale Genitori persone con Autismo

Una Voce per tutti. Da La Spezia a New York per cucinare le casarecce al pesto per i delegati Onu

Da La Spezia a New York per cucinare le casarecce al pesto per i delegati Onu. Questa l'opportunità che per i ragazzi di Luna Blu, cooperativa associata ad Angsa l'Associazione Nazionale Genitori perSone con Autismo di La Spezia. La delegazione, composta da 17 persone , 8 ragazzi con autismo, educatori e alcuni famigliari, è partita  per la Grande Mela.

Un'occasione rientra nella 17esima Conferenza annuale degli Stati membri della Convenzione Onu sui diritti delle persone con disabilità che si terrà nella città americana dall'11 al 13 giugno 2024 e alla quale parteciperà la ministra alle Disabilità Locatelli.

Mercoledì 12 si terrà un convegno nel quale interverranno i presidenti di alcune realtà del mondo del Terzo Settore che in Italia gestiscono attività di ristorazione inclusive.

Al termine dei lavori i ragazzi di Luna Blu, insieme alle associazioni Breakcotto, PizzAut, Rullifood, Rurabilandia e il Tortellante, offriranno una dimostrazione pratica delle loro abilità entrando anche nelle cucine delle Nazioni Unite e preparando le loro specialità. Per questo evento i ragazzi di Luna Blu si erano già allenati lo scorso ottobre, quando avevano cucinato a Palazzo Madama per offrire una cena a base dei loro prodotti ai senatori italiani.

"Il nostro gruppo ha iniziato questo percorso tra il 2010 e 2011. Nel 2013 i ragazzi hanno, per primi in Italia, seguito un percorso serale nelle scuole alberghiere volto all'apprendimento delle modalità operative relative alla cucina e alla produzione di pasta. E' una grande impresa che vede coinvolti 50 giovani con disturbi dello spettro autistico", spiega Alberto Brunetti di Angsa La Spezia, dominus del progetto.

"Produciamo la nostra pasta che vendiamo in alcuni centri commerciali, gestiamo nostri ristoranti, uno a La Spezia e uno presso l'outlet di Brugnato, dove ogni giorno i 20 ragazzi impegnati preparano decine di pasti sia pranzo che a cena. Sono bravi costruiscono il loro futuro, dopo i senatori italiani assaggeranno le nostre ricette anche i delegati Onu di tutto il mondo", conclude.

G.D.

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A GIUGNO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Telegram Segui il nostro giornale anche su Telegram! Ricevi tutti gli aggiornamenti in tempo reale iscrivendoti gratuitamente. UNISCITI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium