/ Eventi

Eventi | 09 febbraio 2024, 12:12

La Regione con oltre 400 studenti oggi a confronto con i ‘dreamers’ per ‘Orientamenti’ (Foto e Video)

Oltre 400 gli studenti delle scuole e degli enti di formazione coinvolti nella manifestazione organizzata da Regione Liguria

La Regione con oltre 400 studenti oggi a confronto con i ‘dreamers’ per ‘Orientamenti’ (Foto e Video)

Dallo sport alla solidarietà passando per arte, giornalismo, danza, musica e social network, un incontro ravvicinato con i ‘dreamers’ che sono riusciti a fare del proprio sogno una professione. Questo il fulcro dell’evento Orientamenti in occasione del Festival di Sanremo andato in scena questa mattina al teatro del Cinema Centrale della Città dei Fiori.

Oltre 400 gli studenti delle scuole e degli enti di formazione coinvolti nella manifestazione organizzata da Regione Liguria, tramite Alfa (Agenzia regionale per il lavoro, la formazione e l’accreditamento), sulla scia del grande successo ottenuto, con lo stesso format, a novembre ai Magazzini del Cotone di Genova con 110mila presenze registrate in tre giorni.

“Parlare di Orientamenti al Festival di Sanremo è ormai un classico – dichiara il presidente di Regione Liguria Giovanni Toti – anche perché è l’occasione giusta per far capire ai ragazzi che non bisogna rinunciare ai propri sogni: un concetto espresso perfettamente dalla parola chiave dell’iniziativa, ‘Dreamers’. Per coltivare e raggiungere i propri sogni bisogna però anche impegnarsi, studiare e costruirsi un percorso solido, anche se costa fatica e dedizione. Ne sono un’ottima dimostrazione le tante persone che in questi giorni sono impegnate all’Ariston, realizzando il proprio sogno di diventare cantanti, artisti, musicisti dell’orchestra, registi o un’altra delle tante professionalità che ruotano intorno a questo evento importante per la città di Sanremo, per la Liguria e per il panorama culturale e musicale di tutta Italia. In questo momento in Liguria il lavoro non manca, una situazione che offre più opportunità di realizzare i propri sogni professionali, qualsiasi essi siano. Ogni obiettivo è realizzabile, l’importante è capire il percorso adatto per arrivarci. È questo è lo spirito di Orientamenti: offrire una panoramica dell’offerta formativa della nostra Regione, in modo da dare gli strumenti e le conoscenze necessari a decidere con consapevolezza la propria strada”. 

“Orientamenti – dichiara l’assessore regionale alla Formazione e all’Orientamento Marco Scajola è un contenitore che riempiamo ogni giorno con attività su tutto il territorio ligure. Stiamo crescendo in maniera esponenziale grazie a un lavoro capillare che mette sempre al centro i nostri giovani. Oggi abbiamo offerto loro una possibilità di confronto straordinaria con chi ha fatto del proprio sogno una professione. Vederli partecipi, interessati e spronati dalle esperienze ascoltate è la nostra vittoria più grande. Le risorse che Regione sta investendo in campo formativo non hanno precedenti e abbracciano tutta la Liguria da Ventimiglia a Sarzana. Con il Festival Orientamenti di Genova abbiamo avuto un successo straordinario, lo stesso per i Career Day del capoluogo e di Savona. Oggi siamo a Sanremo, nella settimana più importante dell’anno per questa città, in primavera saremo a Imperia e stiamo già lavorando per una tappa a La Spezia. L’appello ai ragazzi è quello di fidarsi di noi, siamo pronti per accompagnarli e supportarli nelle loro scelte presenti e future”.

“Orientamenti è un evento di carattere nazionale – spiega l’assessore regionale alla Scuola Simona Ferro - e, in quanto tale, merita di essere portato in tutta la Liguria, non solo a Genova dove è nato e cresciuto. Sanremo non poteva mancare, visto che per eccellenza è la città del Festival e visto che qui si realizzano tanti sogni di ragazzi giovani. Regione Liguria vuole accompagnare e affiancare, senza la presunzione di sostituire nessuno, i docenti e le famiglie nel difficile ruolo di orientare gli studenti e le studentesse. I ragazzi devono coltivare i propri talenti e inseguire i propri sogni. Per questo nell’ultima edizione abbiamo introdotto il concetto di Dreamers: sognare è lecito, sostenere i ragazzi nel percorso che può portare alla realizzazione di un sogno è un nostro dovere. Ne guadagneremmo tutti: una società composta da persone realizzate è una società felice”.

Presenti all’evento per portare il proprio saluto anche il sindaco di Sanremo Alberto Biancheri e l'assessore Sara Tonegutti.

Sul palco del cinema centrale, con lo yotuber Samuele Maragliano (Samumara) a fare da presentatore, si sono alternate le ballerine della scuola di ‘Amici’ Megan e Maddalena, il giornalista Renzo Balbo, il campione di motociclismo e solidarietà Maurizio Gerini, la storica dell’arte Anna Orlando che ha raccontato il sogno della pittrice Artemisia Gentileschi la cui opera: ‘Giuditta e la sua ancella con la testa di Oloferne’ è esposta all’ingresso del teatro Ariston in occasione del Festival di Sanremo, la youtuber e scrittrice Sofia Viscardi e il rapper Moreno.

Ad ascoltare le loro testimonianze gli studenti di: Liceo Cassini di Sanremo, Istituto Ruffini di Imperia, Istituto Ruffini Aicardi di Taggia, Istituto Colombo di Sanremo, Polo Tecnologico Imperiese, Cnos-Fap e Scuola Edile di Imperia.

Carlo Alessi

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A FEBBRAIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Telegram Segui il nostro giornale anche su Telegram! Ricevi tutti gli aggiornamenti in tempo reale iscrivendoti gratuitamente. UNISCITI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium