/ Attualità

| 03 dicembre 2022, 07:14

Bilancio positivo per il progetto europeo Pays Resilients a Borghetto d'Arroscia (foto)

Gli ottimi risultati raggiunti sulle strade dell'entroterra imperiese portano alla firma di un accordo stabile transfrontaliero

Bilancio positivo per il progetto europeo Pays Resilients a Borghetto d'Arroscia (foto)

A Borghetto d'Arroscia si è tenuto ieri pomeriggio l'incontro di chiusura del progetto europeo Alcotra Pays Resilients.

Il progetto che era stato fortemente voluto dalla Provincia durante il periodo di presidenza di Fabio Natta, ha coinvolto la Francia, la Provincia di Cuneo e per il ponente ligure, oltre alla Provincia i comuni di Aquila e Borghetto d'Arroscia, Cesio, Ranzo e Vessalico.

L'idea era nata subito dopo gli eventi alluvionali del 2016 che avevano sconvolto i nostri territori.  Era nato così un progetto articolato che poi approvato dal Comitato di Sorveglianza europeo ha consentito di utilizzare al meglio le risorse ottenute, per i comuni imperiesi quasi un milione di euro.

Dall'estate 2020 fino allo scorso luglio, ripristini sulle strade a cura degli uffici provinciali (su circa 80 km di strade provinciali asfaltate) creazione della figura del "cantoniere di comunità" per un controllo puntuale del territorio, oltre alla creazione di strumenti innovativi come la app per segnalare inconvenienti sui percorsi viari, hanno dato ottimi risultati evidenziati da tutti i partecipanti all'evento.

Claudio Scajola presidente della Provincia, come detto Ente "regista" dell'operazione, il vicepresidente di Regione Alessandro Piana, oltre all'assessore regionale Marco Scajola, i rappresentanti della Provincia di Cuneo e della Comunità della Riviera Francese, di Anci Liguria,  oltre ovviamente ai giovani cantonieri, ai sindaci e alla gente del territorio.

Un progetto innovativo destinato a lasciare una traccia, a differenza dei troppi che in passato si esaurivano con la fine dei fondi a disposizione. Il bilancio positivo del progetto, una "buona pratica" sperimentata con successo, ha portato al termine dell'incontro, come ulteriore risultato, alla sottoscrizione di un Protocollo di intesa per l’istituzione di un Tavolo transfrontaliero permanente sulla gestione dei rischi e l’aumento della resilienza dei territori.

Redazione

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A FEBBRAIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Telegram Segui il nostro giornale anche su Telegram! Ricevi tutti gli aggiornamenti in tempo reale iscrivendoti gratuitamente. UNISCITI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium