/ Attualità

Attualità | 19 novembre 2022, 13:29

Black Friday, stato di agitazione e mobilitazione del personale driver e magazzinieri: in Liguria consegne degli acquisti a rischio

I sindacati: “Non esistono lavoratori di serie A e di serie B”

Black Friday, stato di agitazione e mobilitazione del personale driver e magazzinieri: in Liguria consegne degli acquisti a rischio

Consegne degli acquisti a rischio in Liguria a causa dello stato di agitazione e della mobilitazione di tutto il personale driver e magazzinieri previsto in occasione del Black Friday.

"Nelle scorse settimane le segreterie di Filt CGIL, Fit CISL e Uiltrasporti hanno comunicato alle aziende BRT – SDA – GLS -TNT/FEDEX una duplice necessità, la prima inerente a un accordo per gli autisti per il periodo natalizio, e la seconda per l’erogazione dei bonus previsti dai decreti aiuti da erogarsi a tutti, autisti e magazzinieri. Durante l’incontro, i sindacati hanno confermato le richieste economiche per il periodo natalizio, confermando gli importi anticipati tramite apposita piattaforma. Durante l’incontro per i driver, è stato chiaro che vi erano pareri discordanti sia sugli importi economici che sulle modalità di erogazione, mentre nulla è emerso in merito alla richiesta del cosiddetto “bonus carburante” per tutti autisti e magazzinieri. Dopo due settimane di attesa, nessuna comunicazione ufficiale è ancora giunta alle segreterie, salvo una comunicazione informale di tutte le parti datoriali, circa una insufficiente disponibilità solo ed esclusivamente per i driver, circostanza che fa presagire che vi siano opinioni diverse su quanto richiesto per gli autisti e i magazzinieri" - dicono le segreterie regionali Filt Cgil, Fit Cisl ed Uiltrasporti.

"Ritenendo che non vi siano lavoratori di serie A e di serie B, i sindacati comunicano l’apertura dello stato di agitazione di tutti i Driver e magazzinieri della Liguria sotto il periodo del Black Friday, e in virtù dell’agitazione Sindacale e della mobilitazione di tutto il personale, gli stessi potranno effettuare conseguenti iniziative di sciopero, con presidi davanti ai cancelli di BRT – SDA – GLS – TNT/FEDEX senza dover effettuare alcuna ulteriore comunicazione" - dicono Marco Gallo per Filt Cgil, Mirko Filippi  per Fit Cisl e Giovanni Ciaccio per Uiltrasporti.

Redazione

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A FEBBRAIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Telegram Segui il nostro giornale anche su Telegram! Ricevi tutti gli aggiornamenti in tempo reale iscrivendoti gratuitamente. UNISCITI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium